McLaren confirms Dennis departure — joeblogsf1

It has now been confirmed that Ron Dennis is leaving McLaren and selling his shares in the McLaren Technology Group (25 percent) and in McLaren Automotive (10.3 percent). It is being suggested that the sale of the shares will raise $350 million, which would value the combined companies at close to $2 billion. McLaren Automotive […]

via McLaren confirms Dennis departure — joeblogsf1

Annunci

The luckiest person on Earth

by Frida Schiess on Quora

Teri Horton, the woman who purchased a painting by Jackson Pollock worth $50 million in a thrift store for 5 dollars.

What seemed to be a worthless canvas filled with scribbles in an unused corner of a thrift shop in California in the early 90s was actually a masterpiece of American painter Jackson Pollock.

She thought the painting was stupid, but wanted to purchase it as a gift to a depressed friend. The store owner wanted $8 for it. Terri refused to pay $8 for that piece of crap, and offered $5 instead. Eager to get rid of that big useless canvas that nobody wanted, the store owner sold it for $5.

Later, she and her art teacher were drinking at her apartment and planning to play throwing darts on the painting. The art teacher saw the painting and warned her: “It seems you’ve got a Jackson Pollock!”

“Who the f*ck is Jackson Pollock?”, she asked.

So the art teacher explained to her.

She then took the painting to many art experts and when it was finally authenticated, it sold for 50 million USD

 

Prendi i soldi e scappa, by Alberto Forchielli

PRENDI I SOLDI E SCAPPA
Il trend cinese della fuga di capitali verso l’estero

Lo sforzo del governo cinese, da tempo, è quello di stabilizzare il tasso di cambio del renminbi, con Pechino che stringe sempre di più la cinghia della sua politica monetaria perché il “sogno erotico” dei propri governanti è quello, nel lungo periodo, di soppiantare il dollaro come moneta di riferimento a livello mondiale. Per fare questo serve un mercato sempre più trasparente e aperto al flusso di capitali in entrata e in uscita. Così però tale mercato è anche soggetto alla fuga dei capitali cinesi verso l’estero, con la conseguenza che per limitare i deflussi illeciti di capitali il governo è diventato molto più rigido nell’autorizzare gli investimenti all’estero nelle ultime settimane e ora servono approvazioni molto più severe per le grandi acquisizioni oltre a fornire un valido motivo lavorativo per lo spostamento di fondi fuori dal Paese.
Dinanzi a tutto ciò, il dollaro sempre più forte non aiuta la dinamica monetaria governativa mentre il debito delle società cinesi continua a salire: adesso è del 250% rispetto al PIL contro il 125% del 2008. E anche lievi aumenti dei tassi d’interesse possono spremere pesantemente i bilanci aziendali. In questo senso, Alex Wolf, economista di Standard Life Investments ed esperto di mercati emergenti, sostiene che i rischi di default societari sono in aumento, perché sempre più aziende si affidano al mercato monetario a breve termine per i finanziamenti di cui hanno bisogno per rimborsare i debiti esistenti.
Con questo scenario tumultuoso, lo scorso novembre, si è reso ancora più evidente un trend che prosegue da inizio 2016: la fuga costante di enormi capitali cinesi dalla Cina.
Il penultimo mese dell’anno scorso le riserve valutarie della banca centrale hanno segnato un -2,2% su ottobre – il massimo del 2016 – con quasi 70 miliardi di dollari in uscita (dati People’s Bank of China), al quinto calo consecutivo mensile, con il renminbi in discesa continua da oltre un anno: una debolezza che ha contribuito alla fuga. Perciò nei primi dieci mesi del 2016 sono usciti 530 miliardi di dollari dalle banche cinesi verso l’estero e sono 1.500 miliardi “volati via” negli ultimi tre anni.
Ragazzi, la Cina ha tutto per crescere e stare sempre meglio: soldi, capacità di lavorare, spirito di sacrificio e tantissima tecnologia. In pratica sono inarrestabili. Eppure, la vita è bella perché non puoi avere la botte piena e la moglie ubriaca. E la Cina è come un elefante che può farsi male solo inciampando su se stessa. E “l’inciampo”, in questo caso, è rappresentato dall’inquinamento, dall’incertezza politica e dalla debolezza della moneta nazionale. Ecco allora la fuga collettiva, anche perché il cinese, per cultura, se pensa di poter fare più soldi all’estero o se si sente in pericolo per qualche marachella o qualche variazione nello scenario politico interno, ci mette un secondo ad andare via.
Con una conclusione che sembra il finale di una favola…
L’unico vero grande problema dei cinesi… sono i cinesi stessi.

Cinesi, by Alberto Forchielli

Interessante commento di Giuseppe Orza a proposito della concessione o meno dello “status di economia di mercato” da parte della EU e degli USA nell’ambito del WTO

Pur premettendo che i cinesi sono dei grandi lavoratori , capaci a sopportare sacrifici disumani …
Ma I cinesi non mantengono mai i patti , se non a loro vantaggio … sono scorretti … non meritano più di quanto già avuto , continuano ad avere grazie alla corruzione e menefreghismo presso le dogane di tutta Europa in particolare alcune tra cui quella italiana , a far entrare prodotti senza nessuna conformità alle leggi dei mercati occidentali , oltre a varie manovre molto più scorrete , chi è del mestiere sa a cosa mi riferisco , sono anni che ripeto le stesse semplici cose , ma abbiamo lasciato che crescessero a dismisura ed oggi sono veramente un gigante … sarebbe stato facile negli anni 90 domarli , non so per quale sciocco motivo non è stato fatto , lo facessero adesso , iniziassero a verificare le merci e le conformità delle stesse etc etc e sfido chiunque ne trovi il 5% conformi alle norme CE etc etc … bloccarli sul lato merci si può , poiché in 30 anni non hanno imparato molto , tranne che far costare il prodotto in meno e sempre di meno , ed altre piccole furbizie , ma a parità di condizioni non sono imbattibili anzi molto deboli , unici problemi restano che non assorbiranno i nostri prodotti come fanno adesso e il loro denaro sparso di qua e di la per il globo … a noi in italia e sopratutto al sud , farebbe molto comodo se venissero attuate serie misure di restrizione sulle merci cinesi e a molti altri paesi dell’Asia … mi incazzo quando si parla di crisi e i coglioni dei nostri politici non sanno come risolvere , mi incazzo al punto che a volte penso che ci prendono in giro … come si può non sapere che gli asiatici e i cinesi in particolare ci rubano milioni di posti di lavoro in modo assolutamente scorretto … lo dimostrassero di saperlo fare a parità di condizioni … mi rispondo da solo … è impossibile … quindi aspettiamo il momento che chi decide le sorti della povera gente decida di farla finita … prima che sia la povera gente a trovare la soluzione … anche perché sembra che sia siamo arricchiti solo tra cinesi … ai fessi e complici occidentali hanno dato e continuano a dare le briciole …

Trump

Donald Trump

Donald Trump did not steal your money.

Donald Trump did not raise your taxes.

Donald Trump did not raise the price of food.

Trump is not stirring a race war.

Trump did not leave any US soldiers in Benghazi to be slaughtered and desecrated by Muslims.

Trump did not send the US Navy to fight for Syrian Al-Qaeda. Trump did not arm ISIS and systematically exterminate Christians throughout the Middle East.

Trump did not betray Israel. Trump did not provide financing and technology to Iran’s nuclear weapons program.

Trump did not give our military secrets to China.

Trump did not remove our nuclear missile shield in Poland at the behest of Russia. Trump did not shrivel our military, and betray our veterans.

Under Obama, a large percentage of us are on public welfare programs like food stamps, section 8 housing, and SSI, because of low wages.

Health insurance is unaffordable (mine is $450/month… contrast this to my $24/month auto insurance from Insurance Panda… or my $11/month life insurance). Two thirds of young adults have student loans to which they cannot pay back due to lack of good jobs in the community. Trump didn’t do that.

Trump did not cripple our economy. Trump did not increase our debt to 20 trillion dollars. Trump did not ruin our credit, twice.

Trump did not double African American unemployment.

Trump did not increase welfare to a record level for eight years.

Trump did not sign a law making it legal to execute, and imprison Americans. Trump did not set free all of terrorists in Guantanamo bay.

Trump did not steal your rights, violate US Constitutional law, or commit treason, hundreds of times.

Trump is being ripped apart in the news, non stop. Barrack Hussein, Hillary Clinton and the criminals occupying our government, are not.

The media is the Democratic Party.

Save your culture. Stop listening to them.

He has said NOTHING derogatory about MEXICANS …. He has said what American citizens KNOW….. This country has to close its borders to ILLEGAL Immigration!

He sleep….

He sleep....

My love #Yorkiegelsomino during a nap time

Il successo

Il successo

Riflettere sul significato di questa immagine

Solo…

Solo...

Verità?

Before……

Before......

Giochiamo con ironia…

Giochiamo con ironia...